IL SINDACO

Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica, e in particolare l’art. 32 che, tra l’altro, dispone: “omississ… sono emesse dal Presidente della Giunta Regionale o dal Sindaco ordinanze di carattere contingibili ed urgente, con efficacia estesa rispettivamente alla regione o a parte del suo territorio comprendente più comuni e al territorio comunale”;

 Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Vista la delibera del Consiglio dei Ministri del 7 ottobre 2020 con la quale è stato prorogato lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021;

Richiamati i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, le Ordinanze del Ministro della Salute e le Ordinanze del Presidente della Regione Campania, adottate nel periodo di emergenza Covid-19 e tuttora vigenti;

Considerato:

  • che il diffondersi del contagio a livello nazionale, regionale e comunale rende necessaria l’adozione di ogni urgente misura volta a contenere e prevenire il rischio di ulteriore diffusione del virus;
  • che sono limitate le modalità di spostamento dei cittadini e che le stesse sono richiamate sia nei DPCM che nelle Ordinanze del Presidente della Regione Campania;

Ritenuto:

  • opportuno evitare che si creino assembramenti ovvero una numerosa presenza di utenti all’interno dei cimiteri comunali in occasione della commemorazione dei defunti;
  • che risultano integrate le condizioni di eccezionalità ed urgenza per l’adozione di misure precauzionali a tutela della sanità pubblica;

 Tenuto conto che, al momento, non vi è disponibilità di forze dell’ordine sufficiente a garantire il necessario controllo per evitare pericolosi assembramenti che potrebbero causare contagio;

Verificato che il presente provvedimento risulta essere coerente con le attuali misure statali e regionali intese a tutelare la salute pubblica;

 Ritenuto, quindi, di disporre, la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, dal giorno 31 ottobre al giorno 2 novembre 2020 incluso, garantendo, comunque, la erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione, tumulazione, delle salme, e ammettendo la presenza per l’estremo saluto limitato ai soli parenti (in linea retta e collaterali).

Ritenuto, altresì, disporre la sospensione del mercato settimanale di S. Andrea del Pizzone fino a tutto il 15 novembre 2020 incluso;

Richiamato il comma 4, dell’art. 50, del D. Lgs, 18 agosto 2000, n. 267.

ORDINA

 la chiusura al pubblico dei cimiteri comunali, dal giorno 31 ottobre al giorno 2 novembre 2020 incluso, garantendo, comunque, la erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione e tumulazione delle salme, e ammettendo la presenza per l’estremo saluto limitato ai soli parenti (in linea retta e collaterali);

la sospensione fino a tutto il 15 novembre 2020 incluso del mercato settimanale di S. Andrea del Pizzone.

Il Sindaco – Dott. Gaetano Tessitore


Scarica il testo integrale dell’Ordinanza: ORDINANZA_SINDACALE_N_074-2020_Chiusura Cimiteri_e_Mercati

Emergenza COVID-19. Chiusura al pubblico dei cimiteri comunali dal 31/10/2020 al 02/11/2020 e del mercato settimanale di S. Andrea del Pizzone fino al 15/11/2020.

Condividi: