Cari concittadini, vi scrivo,prima di tutto, per farvi giungere il mio grazie di cuore per tutti gli sforzi personali e comuni che tutta la nostra comunità ha dovuto sostenere fino ad oggi a causa delle restrizioni subite ai fini del contenimento dell’epidemia da Covid19.-

In questo particolare momento, nel quale si incomincia ad intraprendere gradualmente e in modo regolamentato la normale vita quotidiana cittadina, sono achiedervi un ulteriore sforzo su alcuni argomenti “caldi” che inquesto periodo destano preoccupazione sociale e sono tutt’ora alla ribalta su tutti gli organi di stampa nazionali.-

Il mio appello è rivolto soprattutto ai più giovani affinché non abbassino la guardia e facciano ancora un piccolo sforzo usando l’accortezza, così come tutt’ora previsto e sanzionabile, di indossare quotidianamente nei luoghi pubblici la mascherina protettiva e osservare il distanziamento interpersonale pari n.1 mt. e, in modo particolare durante il fine settimana quando sono soliti frequentare i locali “BAR, PIZZERIE, PUB ECC.”, nonché le aree pubbliche (troppo spesso oggetto di abbandono di rifiuti da parte di persone maleducate) della Frazione di Sant’Andrea del Pizzone, ai qualigestori, in ragione dell’emergenza ancora in atto, con l’ordinanza n.53 del 29.05.2020 del Presidente della Regione Campania, è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, dopo le ore 22,00.-

Al riguardo, inoltre, mi preme segnalare che, fra l’altro, la precitata Ordinanza n.53, dalle ore 22,00 alle ore 6,00, pone anche il divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi comprese tutte le ville e i parchi comunali, fra i quali spazi, a causa dell’utilizzo con poco consono, con la propria Ordinanza n.39. 22.05.2020, è stato costrettoad imporre, a partire dalle ore 22,30, il divieto di utilizzo e/o stazionamento pedonale su Piazza De Gasperi e Piazza Cantiello (ex Piazza Della Pace).-

Agli stessi gestori dei locali “BAR, PIZZERIE, PUB ECC.” del Comune di Francolise, nella consapevolezza delle difficoltà economiche che in questo periodo sono stati costretti a sopportare, al fine di scongiurare gli eventuali possibili pericoli da nuovi contagi, che comporterebbero il ritorno ad un periodo di maggiori restrizioni, si vede costretto a chiederel’osservanza accuratadi quantoimposto con le linee guida (all.n.3) dell’Ordinanza n.48 del 17.05.2020, con peculiare attenzione in ordine alle prescrizioni sulla disposizione dei tavoli e delle relative sedute, in quanto, al momento, non ritengo  possano essere tollerati comportamenti contrastanti, per i quali, ove necessario, mi vedrò costretto a chiedere l’intervento degli organi di Polizia per il controllo che saranno chiamati ad irrogare la sanzione prevista pari ad euro 400 e la proposta di chiusura del locale.-

Confidando nella collaborazione e sensibilità che il momento richiede, rivolgo un cordiale saluto a tutti Voi

IL SINDACO: Dott. Gaetano Tessitore

Scarica

Covid 19 – Lettere del Sindaco ai Cittadini

Condividi:

Emergenza epidemiologica da Covid-19 – Il Sindaco scrive ai Cittadini.