ORDINANZA SINDACALE n. 35 del 05/05/2020
OGGETTO: EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID 19. MISURE URGENTI PER LA RIAPERTURA DEI CIMITERI COMUNALI E PER LA GESTIONE DEGLI ACCESSI.

 

IL SINDACO

 

PREMESSO

– che con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020 è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale in  conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili Covid- 19;
– che l’11/03/2020 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato che il focolaio internazionale di infezione da nuovo coronavirus SARS-CoV-2 può essere considerato una pandemia;
– che con DPCM del 10 aprile2020, pubblicato sulla G.U. n. 97 del 11/04/2020, venivano approvate “Ulteriori Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-1 9, applicabili sull’intero territorio nazionale” con il quale, tra le altre cose, erano prorogate le misure precedentemente adottate sino al 3 maggio 2020;
– che con Ordinanza del Presidente Regione Campania, n. 32 dcl 12/04/2020, si disponeva che le misure precedentemente introdotte, valevoli per il territorio regionale, hanno validità sino al giorno 03 maggio 2020;
– che le predette disposizioni normative, tra le altre cose, sospendevano le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri, nonchéé gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi.

CONSIDERATO

– che con DPCM del 26 aprile 2020, avente ad oggetto “Ulteriori disposizioni attuative del decreto Legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia dii contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale”, veniva confermato, fino al 17 maggio 2020, il divieto ogni forma di assembramento di persone in luoghi
pubblici e privati;
– che il predetto DPCM, sempre fino al 17 maggio 2020, sospendeva “le manifestazioni organizzate, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura con la presenza di pubblico, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, svolti in ogni luogo sia pubblico che privato; …Sono sospese le cerimonie civili e religiose; sono consentite le cerimonie funebri con
l’esclusiva partecipazione di congiunti e comunque fino a un massimo di quindici persone con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
– Che il predetto DPCM consentiva “l’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro”;

DATO ATTO

– che tra le “Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo”, relative alla c.d. “Fase2”, veniva chiarito che “…è consentito spostarsi nell’ambito della propria regione per far visita nei cimiteri ai defunti, sempre nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro e del divieto di assembramento. . .” . Pertanto, alla luce dell’evolversi dell’emergenza
epidemiologica da COVID-19 e del DPCM 26/04/2020, si ritiene di adeguare l’organizzazione del Cimitero nell’ottica di garantire il rispetto dei più recenti interventi legislativi, nonché la tutela del personale dipendente e dell’utenza dal rischio di contagi;
SENTITO il Sindaco quale Autorità Sanitaria Locale VISTO il T.U. delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 Agosto 2000, n. 267;
RICHIAMATE le proprie precedenti ordinanze, con le quali era stata disposta la chiusura al pubblico del cimitero comunale;

ORDINA

Per i motivi espressi in narrativa e che si intendono integralmente riportati nel presente dispositivo, in esecuzione della deliberazione n. 46 del 01/04/2020 e per l’effetto:
1) Di consentire l’accesso al civico Cimitero, fino al 17 maggio 2020, ai soli addetti per la celebrazione dei funerali e le operazioni cimiteriali di tumulazione ed esumazione, oltre ai congiunti, fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi all’aperto nel rispetto del divieto di assembramenti, con distanziamento minimo di un metro e indossando le protezioni delle vie respiratorie. Le suddette attività dovranno svolgersi in un tempo contenuto ma comunque adatto a garantite la dignità della celebrazione;
2) Di consentire l’accesso dell’utenza ai cimiteri comunali per far visita ai defunti, fino al 17 maggio 2020, nel numero massimo di 30 persone per volta, nella fascia oraria dalle 8:30- 12:30 e 16:00-18:00 e per un periodo massimo di 30 minuti al fine di consentire la più ampia possibilità di far visita ai propri defunti;
Che l’accesso ai cimiteri comunali previsto dai punti 1 e 2, nonché l’eventuale attesa nel piazzale antistante in Cimitero, dovrà essere obbligatoriamente effettuato indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i presenti e del divieto di assembramento;
La vigilanza ed il controllo relativo al numero di ingressi, all’obbligo dell’adozione di mascherine ed al rispetto del distanziamento minimo di 1 metro nonché il divieto di assembramento viene demandato ai custodi in servizio;
Che al contingentamento degli accessi provvedano i custodi dei cimiteri;
Che i dipendenti impegnati per garantite il predetto servizio dovranno esser dotati di idonei DPI. La presente viene trasmessa al Comando di Polizia Locale nonché per opportuna conoscenza alla Prefettura di Caserta, alla Regione Campania, al Comando Stazione dei Carabinieri di S. Andrea del Pizzone e all’Albo online per la pubblicazione per tutto il periodo di efficacia della medesima;

AVVERTE

avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso amministrativo al Tribunale Amministrativo della Regione Campania entro 60 giorni, ai sensi della Legge D.L. 104/2010, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro il termine di 120 giorni, ai sensi del D.P.R. n. 1199/71 e ss.mm.ii.

Il Sindaco
f.to Dott. Gaetano Tessitore

 

Download Ordinanza Cimitero

ORDINANZA SINDACALE n. 35 del 05/05/2020 – EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID 19. MISURE URGENTI PER LA RIAPERTURA DEI CIMITERI COMUNALI E PER LA GESTIONE DEGLI ACCESSI.

Condividi: