Carissimi Concittadini buongiorno,

Vi scrivo stamattina perché sento l’obbligo morale di ribadire che mai come in questo momento c’è bisogno di solidarietà, condivisione, collaborazione e sostegno che abbiano come unico scopo il benessere di tutti.

Non è certamente questo il momento della “politica”, o almeno di un certo tipo di politica.

Chi ancora non ha capito questo è fuori dal mondo reale.

Voglio ringraziare tutta l’Amministrazione Comunale e fare un attestato di stima, a tutti, per l’impegno e l’onestà con cui si sta affrontando questo grave momento.

L’Assessore alle politiche sociali, Prof.ssa Lanna insieme a tutti, e in collaborazione con il Consigliere delegato Avv. Razzino e la Protezione Civile, stanno facendo un gran lavoro di sostegno alla popolazione. Soprattutto, lo stanno svolgendo in modo trasparente e tracciabile.

Un plauso ai tre Consiglieri di Minoranza che hanno accettato il nostro invito ad un incontro voluto proprio per rendere quanto più trasparente possibile l’operato dell’Amministrazione, per raccogliere eventuali suggerimenti, capendo che questo è il momento in cui tutti dobbiamo impegnarci per il bene comune.

Detto questo credo sia bello condividere con voi tutto quello che abbiamo fatto e per quali motivi.

Le accuse, le insinuazioni, le cattiverie non ci appartengono.

⇒ Le Mascherine.

Lo abbiamo già fatto,  ma non ci stancheremo mai di ringraziare Sierolat per aver avuto la sensibilità di donare “alla popolazione” 50.000 mascherine, in un momento di grande difficoltà a reperirle.

Premesso che è inventariata ogni singola mascherina ed è tutto verificabile, voglio ricordarvi

una favola per bambini: la cicala e la formica. Abbiamo scelto, credo oculatamente, di essere formiche.

Paradossalmente questo è il periodo in cui le mascherine servono limitatamente, in quanto non bisogna uscire se non in casi di necessità. Invece non sappiamo per quanto tempo ancora dovremo usarle quotidianamente e, poiché siamo convinti che ne serviranno tantissime, le restanti, saranno distribuite man mano, a tutti, fino all’ultima.

Inoltre, è bene ricordare che nelle farmacie ci sono mascherine in distribuzione per chi dimostra esenzione ticket.

Faccio presente a tutti che alla data del 27 aprile sono state consegnate 15920 mascherine.

⇒ I Buoni Spesa.

Il bando corrisponde esattamente alle direttive nazionali, la tempistica era nella stessa essenza del provvedimento. Una misura urgentissima per permettere, a chi ne avesse bisogno, di fornirsi del necessario, subito, non dopo mesi. Questo è elementare. Abbiamo riaperto il bando per assegnare il resto della somma, dando, così, a più persone la possibilità di poter accedere al contributo.

Questo mio chiarimento era doveroso solo ai fini della verità.

Il vostro Sindaco


 

 

 

 

Condividi:

Emergenza Covid-19 – Il Sindaco scrive ai cittadini