Carissimi Concittadini buongiorno!
La Pasqua di questo 2020 coincide con questa Pandemia che sta rapidamente diffondendosi in tutto il mondo lasciando dietro di sé un’impressionante scia di morti.
Ma le cose quasi mai accadono per caso.
Credo che nessuno di noi abbia mai immaginato di vivere un momento tanto angosciante.
Ci fa sicuramente strano vedere le nostre bellissime città, i nostri incantevoli Paesi “deserti”.
Ci fa sicuramente strano non poter partecipare fisicamente a tutte le funzioni religiose e alla messa di Pasqua.
Ci fa sicuramente strano, anche per le belle giornate che questo periodo ci sta regalando, non poter fare la solita “scampagnata” del Lunedì dell’Angelo.
Ci fa sicuramente strano tutto ciò che è oggi la nostra vita di relazione.
La guerra contro questo microscopico e inconsapevole predatore si può vincere, si deve vincere, ma c’è bisogno che tutti facciano delle rinunce.
E’ la speranza della vita che deve continuare, ma dobbiamo eliminare il contagio.
Dopo questa esperienza nessuno di noi sarà la stessa persona di prima, il mondo intero non sarà più lo stesso.
Tutti insieme dovremo essere capaci di riprenderci e costruirne uno migliore, più umano, più solidale, più caritatevole, più “cristiano”.
A volte bastano piccoli gesti per suscitare grandi emozioni (Divina Commedia: “Poca favilla gran fiamma seconda” canto primo del Paradiso).
E’ perché a Pasqua si rinnova la Morte e Risurrezione di Gesù, il passaggio dal peccato alla Redenzione, che è ancora più importante che ci scambiamo gli Auguri di resurrezione, soprattutto in questo momento di grande sofferenza.
Abbiamo pensato di augurare buona Pasqua portando ai nostri bambini, e ai nostri giovanotti ultraottantenni, un simbolo, un uovo di cioccolato!
Auguriamo ai malati di guarire.
Auguriamo Buona Pasqua al personale sanitario, medici, infermieri, che continuino ad avere la forza di curarci.
Auguriamo Buona Pasqua alle forze dell’ordine, ai vigili urbani, ai volontari della protezione civile, a tutti i cittadini che stanno collaborando e alleviando le sofferenze di chi ha bisogno.
Auguriamo buona Pasqua a tutti i benefattori, piccoli o grandi che siano.
Auguriamo Buona Pasqua a tutte le istituzioni, che Iddio illumini le loro decisioni.
Auguriamo Buona Pasqua a tutti quelli che sono soli, a quelli che vivono nelle case Famiglie senza il conforto delle persone care, agli indigenti, ai senzatetto.
Auguriamo a Tutti noi che questa Santa Pasqua possa farci risorgere a nuova vita.
AUGURIAMOCI CHE LA VITA TRIONFI SULLA MORTE.
Santa Pasqua a tutti.
Il Vostro Sindaco

Condividi:

Il Sindaco augura Buona Pasqua