Ordinanza del Sindaco n. 61 del 16/10/2017

Prot. n.  8683  del 16/10/2017  

Il Sindaco 

Visto  il Decreto del Presidente della Repubblica 10 settembre 1990, n. 285 “Approvazione del regolamento di polizia mortuaria”  (GU n.239 del 12/10/1990 – Suppl. Ordinario n. 63);

Vista la delibera della Giunta comunale n. 65 del 25/05/2017 avente ad oggetto: “Indirizzi operativi per l’applicazione dell’art. 5 della L.R. 20/2013 inerente i rifiuti provenienti dall’attività edilizia.”;

Rilevato che, in occasione della rituale festività della commemorazione dei defunti,

  • negli ultimi tempi, all’interno dei Cimiteri Comunali, sono stati registrati fatti inerenti depositi di materiali costruttivi, con conseguenti e prolungate occupazioni di aree pubbliche, viali e marciapiedi;
  • che all’interno dei Cimiteri, sono stati altresì registrati casi riguardanti lavori edili e manipolazioni di carattere continuativo, ancorché autorizzati, con impiego di materiali e mezzi di diversa natura e portata, tanto da poter costituire pregiudizio e disordine per quanto attiene l’ordine pubblico e il decoro, con evidenti danni alla cosa pubblica;
  • che i fatti manifestati sono stati più volte lamentati dai cittadini, che hanno altresì sollecitato l’adozione di misure atte a contenere e ridurre i rischi di danni a persone e cose;

Ritenuto necessario, nelle more dell’adozione di un organico Regolamento comunale di Polizia mortuaria,

  • di contemperare tanto le esigenze della pubblica incolumità dei visitatori dei cimiteri comunali quanto le esigenze connesse alla manutenzione delle cappelle gentilizie, edicole funerarie e dei loculi cimiteriali;
  • di garantire l’ordine, la vigilanza e decoro all’interno dei cimiteri comunali;

Visto l’art. 50 del T.U. 18 agosto 2000, n. 267 delle leggi sull’ordinamento degli enti locali;

O R D I N A

  1. che i lavori di manutenzione presso i Cimiteri comunali dovranno essere svolti dalle ore 9:00 alle ore 12:00;
  2. il divieto di svolgimento di lavori edili, di qualsiasi natura e consistenza, in assenza di apposito titolo abilitativo ai sensi del DPR 380/2001, il quale dovrà, in ogni caso, risultare evidente in loco, consegnandone una copia al custode che svolgerà attività di vigilanza sulle entrate e uscite;
  3. che i lavori inerenti la tinteggiatura di superfici interne ed esterne delle cappelle gentilizie e delle edicole funerarie, nonché la pitturazione di superfici metalliche quali ringhiere, grate e similari, siano debitamente comunicati al competente Servizio Tecnico attraverso una comunicazione nella quale risultino indicati i dati del concessionario, la data di inizio delle lavorazioni e le modalità di smaltimento dei rifiuti prodotti, lavori per i quali non sono previsti né oneri né diritti di segreteria;
  4. che tutti i lavori edili di manutenzione ordinaria non contemplati al punto precedente, consistente in “interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti”, siano debitamente comunicati al competente Servizio Tecnico attraverso una comunicazione di inizio lavori, per la quale sono dovuti i diritti di segreteria nella misura di Legge;
  5. che i residui degli interventi di manutenzione di cui ai punti 3) e 4) siano smaltiti secondo le disposizioni vigenti e che copia del F.I.R. (Formulario Identificativo Rifiuti) sia trasmesso al Comune di Francolise – Servizio Tecnico al termine dei lavori;
  6. che le imprese che eseguono i lavori all’interno dei Cimiteri comunali, sono autorizzate a introdurre mezzi leggeri per trasporto di materiali e attrezzature occorrenti, e per il tempo strettamente necessario per le operazioni;
  7. che il Personale addetto ai servizi nei Cimiteri è tenuto al rispetto della presente ordinanza e a farla rispettare a chiunque abbia accesso nei Cimiteri.
  8. che il personale addetto ai servizi nei Cimiteri comunali a) eserciti durante l’apertura al pubblico, una assidua vigilanza affinché chiunque mantenga un contegno corretto e non siano arrecati danni alla proprietà comunale, con particolare attenzione per chi esegue lavori privati, b) ponga attenzione affinché all’interno dei Cimiteri siano evitate situazioni di pericolo a persone e cose, c) impedisca l’esecuzione di lavori se non debitamente comunicati e/o autorizzati dal Comune di Francolise, d) segnali al competente Servizio Tecnico eventuali infrazioni o danni riscontrati alla proprietà comunale o privata.

 AVVERTE

– che gli interventi oggetto della presente ordinanza dovranno essere condotti nel rispetto delle norme di sicurezza, delle norme antisismiche e antincendio vigenti;

– che eventuali danni a persone e cose derivanti dal mancato rispetto del presente provvedimento saranno a carico dei committenti e degli esecutori dei lavori, che ne risponderanno in via civile, penale ed amministrativa;

– che in caso di mancata ottemperanza alle prescrizioni della presente ordinanza, si provvederà al deferimento all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’articolo 650 del Codice Penale (“Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 206”);

– che la violazione, nel caso di eventuali danni arrecati da parte di terzi alla proprietà pubblica comporta, oltre all’obbligo in pristino dello stato dei luoghi e dei manufatti, anche coattiva con oneri a carico esclusivo de trasgressore, l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di € 25,00 a un massimo di € 500,00 (art.7bis D.Lgs 267/2000) da applicare con i criteri di cui all’art.11 della legge n.689/1981.Trova in ogni caso l’applicazione dell’art.16 della legge 24/11/1981 n.681;

M A N D A

– alla Stazione Carabinieri di Sant’Andrea al Pizzone e al Comando di Polizia Locale per la verifica della puntuale esecuzione della presente e per l’irrogazione delle sanzioni consequenziali  in caso di inottemperanza;

INFORMA

che avverso il presente provvedimento è ammesso nel termine di 60 gg. dalla data di notifica, ricorso giurisdizionale al T.A.R. della Campania ai sensi del Decreto legislativo 2 luglio 2010, n. 104, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da proporre entro il termine di 120 gg. ai sensi del DPR 1199/1971.

 

Il Sindaco

f.to dott. Gaetano Tessitore

Ordinanza lavori privati nei Cimiteri comunali
Condividi con:

Questo sito web utilizza i cookie. Cliccando il tasto -Accetto- si suppone di dare il consenso alla modalità di utilizzo dei cookie su questo sito web. Ulteriori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi