Inps, ‘Home care premium’: progetto di assistenza domiciliare in favore di utenti della gestione pubblica
La prestazione si concretizza nell’erogazione da parte dell’INPS di contributi economici mensili, c.d prestazioni prevalenti, in favore di soggetti non autosufficienti, maggiori d’età o minori, che siano disabili e che si trovino in condizione di non autosufficienza a titolo di rimborso delle spese sostenute per l’assunzione di un assistente familiare (badante).

E’ prevista inoltre l’erogazione di servizi di assistenza alla persona, c.d. prestazioni integrative, a carattere domiciliare ed extra domiciliare. Il Progetto Home Care Premium 2017 ha durata diciotto mesi, a decorrere dal 1 luglio 2017 fino al 31 dicembre 2018, ed è volto ad individuare sul territorio nazionale n. 30.000 beneficiari delle suddette prestazioni e servizi.

Possono beneficiare delle prestazioni sia prevalenti che integrative i: – dipendenti iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e i pensionati utenti della gestione dipendenti pubblici, nonché, laddove i suddetti soggetti siano viventi loro coniugi, per i quali non sia intervenuta sentenza di separazione, e i parenti e affini di primo grado anche non conviventi, i soggetti legati da unione civile e i conviventi ex legge n. 76 del 2016. – giovani minori orfani di dipendenti già iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e di utenti pensionati della gestione dipendenti pubblici. –

Sono equiparati ai figli, i giovani minori regolarmente affidati e il disabile maggiorenne regolarmente affidato al titolare del diritto.

I beneficiari saranno individuati tra i soggetti maggiori o minori di età, disabili. Le disabilità sono riconosciute e classificate in base alla tabella di cui all’Art. 3 comma 6 dell’avviso pubblicato dall’INPS.

La domanda di assistenza domiciliare deve essere presentata dal richiedente, esclusivamente per via telematica, pena l’improcedibilità della stessa, accedendo dalla homepage del sito istituzionale www.inps.it seguendo il percorso: Servizi on line > Servizi per il cittadino > Servizi Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap) per Lavoratori e Pensionati > Gestione dipendenti pubblici: domanda Assistenza Domiciliare (Progetto Home Care Premium).

Per avvalersi del servizio di assistenza domiciliare del Progetto HCP 2017, devono presentare una nuova domanda anche i soggetti che già ne fruiscono per effetto del Progetto HCP 2014.

PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA OCCORRE: – essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come richiedenti e/o beneficiari della prestazione; – essere in possesso di un “PIN” dispositivo utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi in linea messi a disposizione dall’Istituto.

Il PIN è un codice univoco identificativo personale che rileva l’identità del richiedente; – Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE sociosanitario riferita al nucleo famigliare di appartenenza del beneficiario. Prima di trasmettere la domanda, sarà, pertanto, necessario presentare o assicurarsi che l’Ente preposto o convenzionato abbia presentato presso l’Inps idonea DSU NON successiva alla data di domanda HCP.

La procedura per l’acquisizione della domanda è attiva dalle ore 12,00 del giorno 1/03/2017 fino alle ore 12,00 del giorno 30/03/2017.

Ogni ulteriore informazione sul bando è reperibile sul sito: www.inps.it o al numero verde 803164.

 

Inps, ‘Home care premium’: progetto di assistenza domiciliare in favore di utenti della gestione pubblica
Condividi con:

Questo sito web utilizza i cookie. Cliccando il tasto -Accetto- si suppone di dare il consenso alla modalità di utilizzo dei cookie su questo sito web. Ulteriori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi